Golosità del Salento direttamente a casa tua

Golosità del Salento direttamente a casa tua

Cari food lovers, al via una nuova collaborazione di Salento Food Porn

Stavolta vi portiamo nella splendida Lecce, capitale indiscussa del Salento. Città d’Arte famosa per il suo Barocco in grado di regalare in ogni vicolo l’emozione di scoprire balconcini e porticati, terrazze e verande, che colpiscono l’occhio e la mente. E proprio dopo aver visitato il bellissimo centro storico cosa c’è di meglio di una sosta gastronomica in un’autentica oasi per il palato? Continua la lettura di “Golosità del Salento direttamente a casa tua”

Il cheese cake ai frutti rossi diventata Tetta.

Il cheese cake ai frutti rossi diventata Tetta.

Ultimo appuntamento con la rubrica I Boss delle Tette. Oggi si ritorna a parlare delle tette delle monache della Pasticceria Maggio di Alliste.
Dopo la classica al limone e quella al pistacchio è il turno di una delle tette più rappresentative di casa Maggio la tetta cheese cream. Una sorta di cheese cake ai frutti rossi diventata Tetta.
Dal gusto fresco e sicuramente la preferita dalle donne per via suo profumo di frutti di bosco. Col suo cuore di cremosissimo fatto di semifreddo al formaggio dolce ricoperto da una glassa ai frutti rossi ed un crumble bicolore che gioca con le consistente.
Per scoprirne la sua essenza collegatevi sul nostro video e regalatevi una gita fuori porta da Pasticceria Maggio.

Salento Masters of Pizza Episodio 3

Salento Masters of Pizza Episodio 3 con la Pizzeria “La Corte” di Gallipoli (LE).

“Giro di boa” del format Salento Masters of Pizza in collaborazione con Ooni Pizza Oven. In questa terza puntata, girata nella suggestiva struttura de “Il Villaggetto”, ospite la Pizzeria La Corte di Gallipoli. Ambasciatori di questa pizzeria, fresca di premiazione con “due spicchi Gambero Rosso” il Pizza Chef Davide Cavalera e uno dei titolari, Vincenzo Petrucelli.

La Corte è una pizzeria gourmet (termine un pò abusato ultimamente ma meritatissimo in questo caso). È situata all’interno della galleria dell’elegante palazzo Grumesi, nel cuore del centro storico della Città Bella.
La Galleria ospita a sua volta il progetto parallelo, ossia il ristorante il Pettolino. Il Pizza Chef Davide Cavalera, giovane e ambizioso talento, ha voluto testare i forni Ooni con uno dei suoi cavalli di battaglia: la pizza Tentazione.
Questa pizza racchiude alcuni prodotti simbolo del Salento ed il prodotto simbolo e più rappresentativo della Città di Gallipoli: Sua Maestà il Gambero Viola.
Il nome di questa pizza, chiamata Tentazione, ha una storia particolare, in quanto, è stata ideata a 4 mani da Davide Cavalera dallo chef del Pettolino in una ricercata fusione tra le due cucina comunicanti tra loro.
La pizza Tentazione per l’occasione è stata cotta nel forno Ooni Koda 12 alimentato a gas.
Per scoprire gli altri ingredienti, buona visione ragazzi.

“Mi sono trovato bene ad usare il forno Ooni Koda 12,
come se fossi in pizzeria,
cottura rapida, omogenea, da un ottimo risultato al prodotto”

Davide Cavalera pizza chef de La Corte

La Tetta della monaca al pistacchio di Bronte, con crema e granella di pistacchi

La Tetta della monaca al pistacchio di Bronte, con crema e granella di pistacchi

Oggi si ritorna a parlare delle tette delle monache sempre in compagnia de “I Boss delle tette” di Pasticceria Maggio di Alliste. Dopo la tetta classica al limone è il turno di quella al pistacchio.
Una delle tette più rappresentative con un ingrediente super food porn, uno dei top trend del momento: sua maesta il pistacchio. Il procedimento iniziale è sempre lo stesso. L’impasto, spumosissimo, una volta cotto viene farcito con crema al pistacchio di Bronte. Esternamente la tetta viene glassata con altro pistacchio ed infine viene messa della granella di pistacchi per un effetto croccante. Insomma, un pistacchio al cubo, un tripudio di pistacchio. Per il procedimento completo non perdetevi il video sul nostro canale instagram… buona visione ragazzi.

Salento Masters of Pizza Episodio 2

Salento Masters of Pizza Episodio 2 con la Pizzeria “Il Vizio” di Melpignano (LE).

Eccoci nella seconda puntata di Salento Masters of Pizza. Puntata che oggi vede ospite, nella solita location de “Il Villaggetto”, la pizzeria Vizio con sede a Melpignano, piccolo paese della Grecìa salentina, famosissimo per aver dato i natali alla manifestazione “La Notte della Taranta”.
Il giovane ed intraprendente Pizza Chef nonché proprietario dell’attività è Rodolfo Caldarazzo.
La sua missione è quella di fondere tradizione e innovazione. Assieme al suo collaboratore Said si è presentato a Salento Master of Pizza con uno dei suoi cavalli di battaglia: la Pizza il Vizio. Omonima e tra le più rappresentative pizze che compongono il suo nutrito menù. In essa porcini, tartufo, rucola selvatica e…per scoprire gli altri ingredienti guardate la video ricetta alla fine di questo articolo.
Tantissimi gusti particolari nel menù di Vizio Pizzeria e altrettanti abbinamenti che creano connubi delicati e al tempo stesso accattivanti sia dal punto di vista del gusto che da quello visivo e cromatico.
Per Salento Masters of Pizza, ideato da noi di Salento Food Porn in collaborazione con Ooni Pizza Oven, Rodolfo e Said hanno realizzato il loro cavallo di battaglia “Vizio” con impasto da farina di tipo 2 macinata a pietra, idratazione del 70% e cottura in un forno Ooni Fyra 12 a pellet.
Volete scoprire com’è questa gustosa pizza e questo sorprendente forno?
Bhe, allora vi basta solo avviare il video e…..buona salivazione!!!

“Vi consiglio i forni Ooni per pizze napoletane contemporanee ad altissima idratazione”

Rodolfo Caldarazzo pizza chef di Il Vizio

Ooni Fyra 12”, il test di Salento Food Porn

Ooni Fyra 12”, il test di Salento Food Porn

 

Altro giro, altro test, altro forno.
Oggi vi parliamo del secondo forno da noi testato e relativo al mondo Ooni. Infatti, dopo aver testato quello che è il più rappresentativo prodotto dell’universo Ooni (e cioè Koda 12 pollici a gas) oggi vi parliamo del cugino a pellet: Fyra 12.

Caratteristiche

Anche questo, come si evince dal nome, è un forno a 12 pollici e ha quindi la stessa dimensione interna del Koda 12. Ma viene alimentato a pellet e non a gas.
Ovviamente parliamo di pellet alimentare, ecosostenibile e compatibile solo per forni per pizza e barbecue da giardino.
Noi vi consigliamo di utilizzare il pellet della casa madre, Ooni Pellet, in legno di faggio.
Si tratta di un fornetto che raggiunge in 20/30 minuti temperature elevatissime (anche 500 gradi) e perciò molto adatto alla cottura di una pizza tipo napoletana.
Bisogna però prestare attenzione ad alcuni accorgimenti in fase di accensione e cottura per un risultato davvero, davvero eccezionale.
Ooni Fyra 12 è leggerissimo (pesa appena 10 kg.), facilissimo da trasportare e da montare. Lo potrete portare con voi in spiaggia, ad un pic-nic, in camper ed ovunque voi vogliate. Ma ricordate sempre che è adatto soltanto ad un utilizzo all’aperto per via della combustione che avviene all’interno e dell’emissione dei fumi dalla canna fumaria.
ĽOoni Fyra 12 così come l’Ooni Koda 12 e dotato pietra in cordierite da 10mm con spazio di cottura principale delle seguenti dimensioni: 33,5×33,5 cm. Continua la lettura di “Ooni Fyra 12”, il test di Salento Food Porn”

Box di bombette dalla Puglia in tutta Italia

Box di bombette dalla Puglia in tutta Italia

Nelle scorse settimane, precisamente tra la notte di San Lorenzo e Ferragosto, avrete sicuramente notato sui nostri canali Social una cascata di bombette pugliesi.

Infatti, anche con 40 gradi all’ombra, Ferragosto e San Lorenzo (un pò come tutta l’estate) sono giornate ideali per grigliare della buona carne in ottima compagnia. Continua la lettura di “Box di bombette dalla Puglia in tutta Italia”

I Boss delle Tette

I Boss delle Tette

Nel nostro viaggio su e giù per il Salento una dolce scoperta dal piccolo comune di Alliste è “Pasticceria Maggio”. I seguaci più assidui dei canali social di Salento Food Porn avranno già capito di cosa si tratta. Infatti, anche se quest’anno per via della pandemia è stato in tono minore con le molte sagre mancate, una squisita scoperta viene proprio da quel di Alliste, piccolo comune tra Gallipoli e Ugento, appunto con la Pasticceria Maggio. Già famosa per la sua ottima pasticceria, ora è ormai famosissima per un prodotto unico nel suo genere, soprattutto in Salento: Le tette delle monache.
Si tratta infatti di un prodotto non prettamente Salentino (più tipico del barese) ma che ormai si è affermato anche nella parte più a sud della Puglia. I maestri pasticceri della Pasticceria Maggio, ormai noti come “I Boss delle Tette”, alla terza generazione, si sono spinti oltre la classica tetta al limone e hanno dato vita ad una scelta quasi infinita di gusti e abbinamenti. L’estate poi la Tetta diventa anche semifreddo.
Hanno realizzato un vero e proprio nuovo brand e si sono specializzati con questo prodotto soffice, gustoso e super Food Porn. Anche il packaging è stato studiato appositamente. Le morbidissime e sofficissime tette de I Boss delle Tette infatti, nei loro tanti gusti, vengono confezionate con stile ed eleganza. È stato dato sfogo alla fantasia e sono state create tette per tutti palati. Giusto per citarne solo alcune della lunga lista di gusti ed abbinamenti pensati da i Boss delle Tette di Pasticceria Maggio dalla più classica con crema Chantilly si passa ai gusti molto Food Porn come il pistacchio e la cheese cream, fino ad abbinamenti più ricercati e sofisticati come crema chantilly alle noci e salsa di fichi, crema chantilly al kinder bueno, cioccolato al latte e cioccolato bianco.
Ma anche la Piñacolada con cremosissimo ripieno al cocco, ananas, rum e batida de coco con copertura choco crunch. La Mustacciola con gustosissimo semifreddo al mustacciolo doppia copertura di ganache al cioccolato fondente e salsa Mustacciola.
E poi Mimosa, caramello salato, pan di stelle e tanto, tanto altro ancora…

Ora scusateci ma abbiamo un pò di tette da assaggiare. Quindi ci risentiamo al prossimo appuntamento con la Pasticceria Maggio e le sue Tette delle monache!

Salento Masters of Pizza Episodio 1

Salento Masters of Pizza Episodio 1 con la Pizzeria Spicchi D’arte di Tricase e Gagliano.

Nel cuore del Serre Salentine, a pochi chilometri dalla costa ionica di Gallipoli e precisamene nella caratteristica struttura de “Il Villaggetto” 6 rinomati pizza chef salentini si sono ritrovati per testare i forni Ooni messi a disposizione da Salento Food Porn.

I 6 Pizzaioli hanno riproposto i loro cavalli di battaglia con una cottura a gas con Ooni Koda 12 e a pellet con Ooni Fyra 12.

Ma entriamo nel vivo del nostro format con al centro il mondo di Ooni Pizza Oven: #SALENTOMASTERSOFPIZZA.

Il primo episodio ha visto la partecipazione del team di Spicchi D’arte, una pizzeria contemporanea con sede a Tricase (LE) e seconda nuovissima sede a Gagliano del Capo (LE).

La spedizione di Spicchi d’Arte, capitanata dal Pizza Chef Ippazio Ricchiuto, si è messa in gioco presentando una della sue specialità: “La figliata”. Un elogio alla produzione casearia locale, che racchiude, tra gli altri ingredienti, al centro, una figliata ossia una burrata ripiena di bocconcini alla panna.
Per cuocere questa succulenta pizza, in stile napoletano, gli amici di Spicchi d’arte si sono avvalsi del forno Ooni Koda 12 a gas, dimostrandoci così che con i giusti ingredienti e la giusta manualità anche a casa si può realizzare una pizza (stile napoletano o comunque con cottura veloce) di tutto rispetto.

Cari Pizza Lovers, ora vi lasciamo al video integrale per farvi conoscere tutti gli altri ingredienti e vi aspettiamo su questi canali per farvi scoprire i nuovi episodi di Salento Masters of Pizza con altri 5 Pizza Chef ed altrettante video ricette.

“Il forno Ooni oltre ad avere un design particolare è molto pratico, efficiente e professionale”

Ippazio Ricchiuto pizza chef di Spicchi D’arte