10 cibi da assaggiare assolutamente in Puglia

10 cibi da assaggiare assolutamente in Puglia

Puglia: terra di fascino, mare, sale, sole e buon umore. Arte, cultura, borghi nei quali il tempo pare essersi fermato. Sono questi gli elementi che fanno di questa regione una delle più amate e visitate d’Italia. A tutto ciò, poi, va immediatamente unito il food. Senza dubbio, uno degli aspetti più importanti, unici, saporiti, profumati e rinomati del luogo. Ciò che contribuisce ad attrarre miriadi di visitatori. 
Le specialità pugliesi sono spesso caratterizzate da ingredienti principali poveri e contadini, ma è proprio questo che le rende uniche nel loro genere e subito amate da chiunque le assaggi.
Ecco dunque una lista dei cibi che non potete assolutamente lasciarvi sfuggire se capitate da queste parti. Ecco la selezione di Salento Food Porn.
Il pasticciotto
Tipico della zona del Salento, in particolare della provincia di Lecce, è l’unico dolce della nostra lista. Un semplice involucro di pasta frolla con il cuore morbido alla crema pasticciera. Oggi ce ne sono di diverse e molteplici varianti, ma noi restiamo fedeli al grande classico. (Se siete curiosi e volete saperne di più, potete leggere il nostro articolo sulla sua simpatica leggenda).
Rustico leccese 
Anche qui la semplicità si fa sinonimo di bontà. Pasta sfoglia, besciamella, mozzarella e pomodoro, pepe macinato. Una vera delizia da mordere a tutte le ore. 
Cozze monacelle
Non gradite da tutti, le municeddhe sono dei molluschi che si possono trovare e raccogliere in campagna, ma solo se provvisti di davvero tanta pazienza. Tipiche del Salento, qui se ne mangiano da sempre davvero tante. È soprattutto a Cannole, un comune dell’entroterra otrantino che a loro dedica un’intera sagra estiva. Quattro giorni di festa durante la quale folle di persone maneggiano stuzzicadenti davanti a pentoloni e braci che sfornano quantità esagerate di municeddhe da servire e gustare durante tipiche esibizioni di musica popolare salentina. 
Pezzetti di cavallo alla pignata
Tra le ricette tipiche della gastronomia salentina emerge lo spezzatino di carne di cavallo, un piatto importante che, secondo tradizioni contadine era cucinato nelle antiche “pignate”, anfore in terracotta dove la carne veniva lasciata cuocere per ore affinché diventasse quanto più tenera possibile. A Seclì, proprio in onore di questa specialità e di tutte le altre a base di carne di cavaddhu, viene organizzata una grande e saporita festa in agosto. 
Bombette 
Tipiche della Valle d’Itria sono come caramelle: una tira l’altra!
Preparate con fettine di capocollo di maiale tagliate sottilissime e farcite ormai in tutti i modi, rappresentano una delle specialità più apprezzate in Puglia. Soprattutto durante le braci estive, in compagnia e con tanto di vino rosso ad accompagnarle. Vi conquisteranno!
Gnommareddi
O turcinieddhi o mboiacate o mboti o marretti o in mille altri modi differenti. Sono involtini piccolissimi a base di interiora di agnello o capretto in budello. Non fate gli schizzinosi e assaggiateli perché vi conquisteranno anche loro. Parola di Salento Food Porn!
Focaccia barese 
La famosa, famosissima focaccia. Semplicemente a base di farina, acqua, olio evo, pomodorini, olive e origano. Nella di più, nulla di meglio. Qualcosa di apparentemente “comune” ma mangiare l’originale vi farà capire che certe cose sono impossibili da replicare. Mangiatela così come vi si presenta o farcita come vi pare, in ogni caso non vi lascerà delusi. Anzi, immediatamente vogliosi di un secondo pezzo. Soprattutto, poi, se viene gustata vista mare.
Calzone fritto o panzerotto 
Per i leccesi è calzone, per i baresi panzerotto. In entrambi i casi la parola è solo una: eccellenza. Va mangiato rigorosamente in piedi, passeggiando per i vicoli di qualche borgo pugliese, tra i quali perdersi e poi fermarsi per gustare bontà e bellezza. C’è addirittura una particolare posizione da assumere mentre lo si mangia: in piedi, busto in avanti e gambe divaricate, non sia mai che vi scoli della mozzarella o del sugo bollente addosso. 
Puccia leccese
Tipico panino della città di Lecce, viene farcito in tutti i modi e a noi fa impazzire. Come la preferiamo? Ripiena di parmigiana di melanzane o pezzetti di carne di cavallo alla pignata.
Panino con il polpo arrosto
Un must dello street food pugliese, più del barese per la precisione. Si tratta di una rosetta (tipo di panino, che alle volte viene anche tostato) ripiena di polpo arrostito sulla brace e condito semplicemente con olio extra vergine di oliva a crudo, succo di limone, pepe e prezzemolo. Il “panin cu pulp arsteut”, come lo chiamano a Bari, ha conquistato la Puglia tutta e, se vogliamo, anche l’intera penisola, arrivando fino a nord. Assaggiatelo durante una bella giornata di sole, vista mare, e tutto prenderà un altro sapore. Con cosa accompagnarlo? Con una buona birra ghiacciata. 
Ecco qui le migliori dritte su ciò che non dovete perdere assolutamente durante una gustosa vacanza in Puglia. Poi non dite che non ve lo avevamo detto!