3 marzo 1970 – 3 marzo 2020. 50 anni di Trattoria Iolanda

3 marzo 1970 – 3 marzo 2020. 50 anni di Trattoria Iolanda

Oggi vi portiamo nel basso Salento. A Lucugnano, piccola frazione di Tricase. In questo minuscolo angolo di Puglia nasceva esattamente 50 anni fa la Trattoria Iolanda.

La signora Iolanda qui è un’istituzione della tradizione culinaria. La sua passione per la cucina ha avuto inizio all’età sette anni, quando ha cominciato a cucinare nelle feste e per le famiglie del Salento.

Poi nel 1970, esattamente il 3 marzo, l’acquisto della sua prima licenza per l’apertura della Trattoria. 800 mila lire erano gli unici risparmi che aveva messo da parte lavorando in Svizzera. E servirono tutti per l’acquisto della licenza e per la successiva apertura della Trattoria.

Iniziava così una storia che oggi compie 50 anni. Con una passione rimasta costante nel tempo, tanto che oggi, superati gli ottant’anni di età, la Signora Iolanda cucina ancora nella celebre Trattoria che porta il suo nome. Le sue specialità? I piatti tipici della tradizione salentina: pasta fresca rigorosamente preparata in casa, pittule e crocchette di patate. Deliziose conserve tradizionali, verdure ed erbe spontanee del Salento, tra le quali spiccano la paparina e la cicorina. E ancora cime di rapa e pezzetti di carne di cavallo alla pignata. Per concludere un dessert unico per la sua semplicità: la torta pasticciotto della nonna.

A riprova dell’importanza della figura della Signora Iolanda a Tricase è stato istituito un premio: “Il Premio Iolanda” per il miglior libro di cucina e di ricette. Da un’idea di Vera Slepoj e Davide Paolini, insieme alla famiglia Giaccari con la volontà di istituire per la prima volta un premio nazionale dedicato al miglior libro di cucina e di ricette e con il patrocinio del Comune di Tricase è stato istituito questo premio che porta il nome di Nonna Iolanda.

Oggi la Trattoria viene gestita nel segno della continuità. Continuità nella tradizione culinaria ed in quella della famiglia Giaccari. La gestione infatti è prettamente familiare. A supportare Iolanda ci sono figli e nipoti. Insomma, Iolanda è una vera tradizione di famiglia che parla salentino attraverso l’autenticità e la tipicità dei suoi piatti.