Dopodomani Smetto pub a San Vito dei Normanni

Dopodomani Smetto pub a San Vito dei Normanni

Ancora un viaggio di gusto e nel gusto per noi di Salento Food Porn. Questa volta ci troviamo in provincia di Brindisi, esattamente a San Vito dei Normanni, ancor più nello specifico siamo da Dopodomani Smetto. Il pub in Corso Leonardo Leo, 64. Cosa vi diciamo subito? Da provare, super consigliato. Ma veniamo a noi, alla sua storia, alla sua filosofia, al suo stile, al suo sapore.

Conosciamo questo locale quasi per caso ma non per caso il suo patron Marco si ritrova a gestirlo. È quella che stiamo per raccontarvi una storia di passione, di duro lavoro e dedizione. La storia di Marco, un giovane che dopo essersi formato sin da piccolissimo in altre strutture del paese, decide di aprire un bar. Ben presto, però, l’idea del bar diventa stretta e, sempre più, decide di indirizzarsi verso la cucina. Così, dopo il suo bar “Domani Smetto” inizia, da pochi mesi, la sua nuova avventura con il pub “Dopodomani Smetto”. Siamo nel pieno centro di San Vito dei Normanni dove abbiamo gustato e scoperto ottime baguette farcite con prodotti locali e di eccellenza. Ancora, taglieri misti con salumi di importazione e formaggi locali, antipasti, frittini (su tutti le originalissime e super gustose croquette jamon), hamburger e molto altro ancora.

 

Di certo non è questo il classico pub ma un posto dall’ideologia tutta nuova e ricercata. Un posto capace di creare il perfetto connubio tra pub tradizionale ed enoteca. Si, avete capito bene, perché qui oltre al classico hamburger da abbinare ad una buona birra si può gustare anche un piatto tradizionale o comunque preparato con prodotti locali e abbinato ad un ottimo vino. Proprio così, Dopodomani smetto non è solo birre speciali ma anche buon vino e la scelta è vasta. Se capitate da queste parti e vi viene voglia di qualcosa di buono allora non potrete non entrare in questo posticino caldo, accogliente e sempre profumato. Sempre pronto a sfamarvi con qualcosa di buono!

Dopodomani smetto, ci vediamo molto presto. Prima ancora che sia “Dopodomani”!